Cinecittà Bene Comune, la Rete Territoriale del VII municipio di Roma, ha deciso di organizzare la terza edizione del Cinecittà Film Festival: un evento autofinanziato e ad ingresso gratuito, a sostegno della vertenza dei lavoratori di Cinecittà Sudios, contro i licenziamenti ancora in atto delle maestranze, contro il devastante piano di cementificazione degli Studios ad opera dell’amministratore di fatto Luigi Abete che favorisce le attività commerciali a discapito della produzione cinematografia.

Dal 7 al 10 luglio, nella splendida cornice del Parco degli Acquedotti, il festival ospiterà registi , attori e lavoratori del settore e sarà un’occasione di riflessione e informazione importante per contrastare il destino inaccettabile di un sito produttivo storicamente e attualmente riconosciuto dalla cinematografica internazionale.

Per questo abbiamo deciso di far coincidere la presentazione del programma del festival con una mobilitazione finalizzata ad ottenere un incontro con il ministro Dario Franceschini, per chiedere trasparenza e partecipazione , per fermare il piano (450 mila Mc di cemento) di Abete e Della Valle e il licenziamento di 140 dipendenti previsto al termine del contratto di solidarietà in scadenza nei prossimi mesi.

Durante la conferenza stampa interverranno personalità del cinema italiano sensibili all’argomento, lavoratori dello spettacolo e dipendenti di Cinecittà Studios, i cittadini e le cittadine del territorio in difesa del cinema e della cultura, per fornire notizie e denunciare pubblicamente quanto sta accadendo.

Al termine sarà presentato il premio BenHur per l’impegno nella difesa di cinecittà e del cinema che nelle scorse edizioni è stato consegnato a Citto Maselli ed a Ettore Scola